Home | Notizie | Iniziative | Newsletter | Valli del Mincio ( The Mincio Valleys ) | Cerca nel sito | Contatti
Menu

Pagina facebook
Amici del Mincio

Amici del Mincio - Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su iniziative e notizie dalle Valli del Mincio.

Iscriviti adesso!


Online
Abbiamo 0 utenti iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.

Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.


La Coldiretti denuncia minacce ai proprietari dei terreni in fase di esproprio

Il canale ha già una diga

Ricorsi delle associazioni agricole contro lo scolmatore in Oglio


 


rs_cronaca Il canale scolmatore in Oglio ancora non è scavato e già si trova una diga di sbarramento: le associazioni degli agricoltori sono decise a fare ricorso alla realizzazione dell’infrastruttura. E non solo loro, dato che all’improvviso, nel summit organizzato in Provincia ieri pomeriggio ha preso posto, su invito della presidente Tiziana Gualtieri, anche il consigliere comunale leghista Celestino Dall’Oglio, che per compiacenza della stessa presidente ha rappresentato il Comune di Mantova.

All’incontro erano rappresentati tutti i soggetti coinvolti: il Magistrato per il Po Salvatore Rizzo, la presidente provinciale Tiziana Gualtieri, che ha convocato il summit, affiancata dall’assessore al territorio Francesco Negrini, i sindaci Giancarlo Gauli (Rodigo), Pierangelo Lazzarini (Castellucchio), Mario Leoni (Gazoldo), Erminio Minuti (Acquanegra) e rappresentanze dei Comuni di Ceresara, Goito, Marcaria e Redondesco. Il Consorzio di Bonifica competente era presente col presidente Guido Nicolini e col direttore Aldo Tironi. Fra le associazioni, le rappresentanze di Coldiretti, Unione agricoltori e Cia.

Irruzione a sorpresa quella del leghista Celestino Dall’Oglio, già peraltro incaricato dal Comune di Peschiera di studiare il complesso sistema di regolazione dei livelli del Garda-Mincio-Fissero e Po. Il quale, come per la domanda di rito nei matrimoni, “Chi è contrario a quest’opera?”, sollevata dal Magispo, ha trovato immediata collocazione nel banco degli oppositori, esordendo: «Io!». Ma chi nella seduta ha trovato modo di articolare le obiezioni all’infrastruttura, è stato il rappresentante Coldiretti Carlo Anselmi, affiancato dall’avv. Di Matteo, delegato anche dall’Upa. La linea difensiva delle associazioni passa per due contromosse alla realizzazione del canale, per il quale sono già state avviate le procedure di esproprio: il ricorso al Consiglio Superiore delle Acque e la minaccia di richiesta danni alla Corte dei Conti avverso il Magispo.

Una contromossa che parte inoltre da accuse pesantissime, riferite dal dirigente Anselmi: alcuni degli agricoltori interessati agli espropri sarebbero stati in qualche modo “intimiditi” al fine di farli desistere da azioni di resistenza: «Minacce - ha chiarito Anselmi - del tipo “ti controlleremo l’Ici”, “perderete la triplicazione degli indennizzi”, e via minacciando...». Argomenti che avrebbero persino indotto alcuni interessati «a cambiare idea» rispetto alla condotta di opposizione alla realizzazione del canale.

Più tiepidi nel valutare la non opportunità dell’opera alcuni sindaci; particolarmente quelli di Rodigo e Castellucchio. Dal canto suo la presidente Gualtieri, recependo la posizione della Coldiretti, ha messo a disposizione la propria amministrazione, dando disponibilità a ospitare un futuro tavolo di concertazione, in vista del quale il prossimo 20 febbraio sarà organizzato un nuovo incontro con un nuovo invitato: il Comune di Mantova, ieri incidentalmente rappresentato da un consigliere di minoranza. Singolarmente, l’opportunità di quest’opera viene discussa a ruspe avviate, e questo crea un singolare precedente.

[ Fonte: Quotidiano "Voce di Mantova" del 14/02/2001 ]

Vedi altre notizie di: Rassegna stampa - cronaca


Ultimo agg. 07/08/2006 ( 13152 letture | Invia )


Gli Amici del Mincio sono la sezione ambiente della Pro Loco Rivalta (Mantova) - Crediti e disclaimer - RSS notizie
Se non diversamente specificato testi, fotografie e altri contenuti sono Copyright © 2005-2015 Pro Loco Rivalta

Privacy Policy

hosting and web design by marcomunari.it