Home | Notizie | Iniziative | Newsletter | Valli del Mincio ( The Mincio Valleys ) | Cerca nel sito | Contatti
Menu

Pagina facebook
Amici del Mincio

Amici del Mincio - Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su iniziative e notizie dalle Valli del Mincio.

Iscriviti adesso!


Online
Abbiamo 0 utenti iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.

Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.


LUCCIO

Noi a salvaguardia delle valli del Mincio

di Maurizio Pellizzer, Presidente del Parco del Mincio


rs_lettere Gentile direttore,la funzione consultiva riconosciuta ai soggetti privati che siedono al tavolo di coordinamento del Contratto di Fiume non è mai venuta meno, pertanto l'affermazione del dottor Severi secondo la quale i volontari sono stati esclusi dai progetti non corrisponde al vero. Se l'obiezione riguarda i soggetti responsabili, è lo strumento del Contratto di Fiume, così come previsto dalla norma, a stabilire che essi siano individuati tra soggetti con capacità finanziaria o in grado di reperire le risorse necessarie a garantire la realizzabilità delle attività previste.

Nel merito del deflusso minimo vitale, l'impegno del Parco per ottenere i finanziamenti per il terzo anno, sia da Aipo che da Regione Lombardia, è in essere e documentato. Per quanto riguarda l'operatività del Parco a beneficio delle Valli del Mincio, rappresentano dati oggettivi - e non opinioni - le tonnellate di rifiuti e di materiali plastici rimossi dalla foce dell'Osone, gli oltre 10mila metri cubi di fanghi dragati dopo essere stati veicolati dal canale Osone, la realizzazione di aree filtro per dragare i sedimenti riversati dall'Osone e dal Goldone. Grazie ai progetti realizzati dal Parco del Mincio con i finanziamenti di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, sono stati riattivati idraulicamente circa 15 km di canali principali e interni nelle Valli, con un incremento della circolazione idrica pari al 60% rispetto allo stato pre-intervento.

Sono state riaperte otto rogge per l'immissione di acqua limpida a nord del Lago Superiore ed è stata operata una sostanziale riduzione della fossa Gianesi attraverso la creazione di barene. Con la collaborazione attiva della Fipsas, sono stati reintrodotti in ambiente migliaia di esemplari di persico reale e di lucci anche semiadulti (660 nel 2016), e sono state posizionate nursery per il ripopolamento della fauna ittica locale in punti dove l'acqua è limpida e vitale, grazie anche ai lavori realizzati negli ultimi mesi. Da recenti campionamenti effettuati in collaborazione con la Fipsas, è emerso che il numero di individui di persico reale è quintuplicato rispetto alla fine degli anni Novanta. E anche questo è un dato oggettivo, non opinabile.

Restano invece le criticità in merito al luccio che, nonostante rappresenti una specie in fortissima contrazione e per questo inserita nelle liste da proteggere, è soggetto a predazione da parte di altre specie e a cattura da parte dell'uomo. Ma per contrastare il bracconaggio - non solo dei lucci - sono stati inseriti dispositivi di protezione, fascinate di salici in posizioni strategiche.

Gli investimenti progettuali ed economici per la salvaguardia delle Valli del Mincio sono pertanto una priorità del Parco, così come rappresenta una prerogativa dell'ente il confronto e il dialogo con tutti i portatori di interesse quando le posizioni vengono espresse anche nelle sedi deputate, dove siedono altri attori in grado di migliorare i percorsi comuni. Comunicare punti di vista tanto critici attraverso il giornale, evitandone la condivisione, è una scelta che stride con la volontà di lavorare tutti per lo stesso fine.

[ Fonte: Quotidiano "Gazzetta di Mantova" del 05/03/2017 ]

Vedi altre notizie di: Rassegna stampa - Lettere al direttore e opinioni


Ultimo agg. 10/05/2017 ( 165 letture | Invia )


Gli Amici del Mincio sono la sezione ambiente della Pro Loco Rivalta (Mantova) - Crediti e disclaimer - RSS notizie
Se non diversamente specificato testi, fotografie e altri contenuti sono Copyright © 2005-2015 Pro Loco Rivalta

Privacy Policy

hosting and web design by marcomunari.it