Home | Notizie | Iniziative | Newsletter | Valli del Mincio ( The Mincio Valleys ) | Cerca nel sito | Contatti
Menu

Pagina facebook
Amici del Mincio

Amici del Mincio - Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su iniziative e notizie dalle Valli del Mincio.

Iscriviti adesso!


Online
Abbiamo 0 utenti iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.

Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.


PARCO DEL MINCIO

Firmato il Contratto di fiume: ora servono 56 milioni

di Rita Lafelli


rs_cronaca L’atmosfera che si respirava ieri a Porta Giulia era quella delle grandi occasioni: sorrisi, strette di mano e pacche sulle spalle. Nella sala riunioni del Parco del Mincio, gremita all’inverosimile, si festeggiava la sottoscrizione del Contratto di fiume. Un punto di arrivo e, al contempo, di partenza. «Sarà una rivoluzione pacifica» ha anticipato il presidente del Parco, Maurizio Pellizzer, ringraziando tutti i protagonisti del progetto: dal suo predecessore, Alessandro Benatti, ai 29 sindaci che hanno aderito al percorso.

La prima firma in calce all’accordo è quella dell’assessore regionale all’ambiente Claudia Maria Terzi, che ieri ha rievocato la sua precedente visita, avvenuta esattamente 12 mesi fa, in occasione dell’avvio dell’iter di costruzione del contratto. «Era il 9 maggio 2015 – ha ricordato– e quella che ci accingevamo ad intraprendere sembrava una grande sfida. Invece ce l’abbiamo fatta in un solo anno: un tempo brevissimo per la pubblica amministrazione». Nel corso di questi 12 mesi, l’accordo è stato abbracciato anche dalla Regione Veneto e i soggetti pubblici e privati che hanno deciso di sottoscriverlo sono triplicati, passando da una ventina ad una sessantina. Ma il loro numero continua a crescere.

Proprio ieri hanno aderito anche Slow Food e Labter-crea, andando ad incrementare il gruppo di associazioni, società private e comitati che si sono schierati accanto alle istituzioni. Dopo la firma dell’assessore regionale, la penna è passata nelle mani del sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, che ha commentato: «Oggi festeggiamo un risultato storico, ma da domani inizia la vera sfida, che potremo vincere soltanto a due condizioni. Da una parte dovremo riuscire a reperire le risorse per finanziare i progetti, al momento disponiamo di poco meno di 6 milioni di euro contro i 62 di cui abbiamo bisogno.

Dall’altra dovremo riuscire a dirimere i conflitti d’interesse che negli anni scorsi ci hanno impedito di risanare il Mincio e i laghi». Una commessa, su cui puntare per portare a temine un piano d’azione contenente 59 progetti. I primi a partire saranno gli interventi che hanno già trovato una copertura finanziaria, tra cui spiccano il potenziamento dei depuratori di 7 Comuni, il risanamento delle Valli del Mincio e la riattivazione delle rogge di alimentazione del lago superiore.

[ Fonte: Quotidiano "Gazzetta di Mantova" del 19/05/2016 ]

Vedi altre notizie di: Rassegna stampa - cronaca


Ultimo agg. 15/06/2016 ( 4045 letture | Invia )


Gli Amici del Mincio sono la sezione ambiente della Pro Loco Rivalta (Mantova) - Crediti e disclaimer - RSS notizie
Se non diversamente specificato testi, fotografie e altri contenuti sono Copyright © 2005-2015 Pro Loco Rivalta

Privacy Policy

hosting and web design by marcomunari.it